Il Cantastorie

Il Cantastorie, perché a tutti noi piace essere ascoltati, ma per essere ascoltati bisogna avere qualche storia da cantare. Per nostra fortuna, questo sport meraviglioso offre migliaia di storie da raccontare come fossero fiabe, basta saperlo ascoltare e poi trascrivere le sue parole in bella copia.

Virate Seppia

E si sa, tutte le fiabe cominciano con “C’era una volta, tanto tempo fa…”. Cosa evoca in noi più ricordi di una vecchia fotografia? Quante storie si possono raccontare partendo da un fermoimmagine? Infinite. Virate Seppia vi prenderà per mano in un viaggio alla scoperta di nomi dimenticati e lati non illuminati di personaggi del passato. Entrare in Virate Seppia sarà come aprire il baule della nonna che avete in soffitta. Virate Seppia è anche il primo di centinaia di rimandi musicali che troverete nei nostri pezzi (Un fortissimo abbraccio se l’avevate colto), ma questa è un’altra storia.

 

 Un uomo proprio all’angolo,
vestito da poeta,
vende fotografia virate seppia…

La Maledizione del Genio

La storia del calcio è piena di “Se avessi avuto io i piedi di Boksic”, “Se Le Tissier non avesse amato così tanto il Malibù Cola” e via dicendo. Il copione è quasi sempre lo stesso: da qualche parte nel mondo, un pargolo viene alla luce baciato da un done enorme che ancora non sa di possedere. Qualche talent scout lungimirante lo nota, ne intuisce le potenzialità, gli affibbia un numero dieci sulle spalle ed improvvisamente tutta la nazione ha sulle labbra il nome di quel ragazzino. Le ragioni per cui il nostro protagonista non riuscirà ad esprimere tutto il suo potenziale possono essere molteplici, limiti caratteriali, mentali, pigrizia, donne e vizi vari. La cosa che tutti questi maledetti del pallone hanno in comune è la loro naturale predispozione a dividere i tifosi in due fazioni, coloro che se ne sono perdutamente innamorati e quelli che invece non li tollerano. Tendezialmente, gli strani figuri dietro VSR cadono spesso nella prima categoria e cercheranno pertanto di convincervi che, in fondo, anche voi dovreste amare questi contenitori di talento mai del tutto vuotati. Signori e signore, a voi La Maledizione del Genio.

Annunci